Cerca
Appuntamenti
Non ci sono eventi al momento.
Login



Iscriviti a newsletter
Home Page | Gruppi parrocchiali

Gruppi parrocchiali

Gruppi Coro

 


Il coro parrocchiale Ianua Coeli di Villa Vergano prosegue una tradizione canora che risale a data immemore. Agli inizi il coro era guidato dal Maestro Amabile Milani al quale poi sono succeduti il Maestro Lodovico Sangiorgio di Ello, il Maestro Tarcisio Borghetti con la figlia Carla, entrambi di Galbiate, le suore Estella, Liberia e Orestina che operavano nella locale scuola materna, le signorine Felicita e Lina e il signor Pasquale di Imberido. Dal 1972 al 1974 si è occupato del canto l’allora seminarista don Cesare Pasini.

La corale ha assunto una conformazione ben definita nel 1981 sotto la guida del Prof. Giuseppe Panzeri, maestro preparatore, direttore e organista. Negli anni dal 1985 al 1988 il coro si è avvalso della collaborazione di alcuni elementi della Corale San Galdino di Sala al Barro, allora diretta dal Maestro don Mario Tocchetti.


Dal 2005 il coro è diretto da Caterina Sacchi che, formatasi musicalmente presso la Scuola Diocesana di Musica Sacra e Liturgia “Luigi Picchi”di Como, ha operato dal 1980 anche come preparatrice vocale della corale di Sala al Barro.

Il coro Ianua Coeli  e composto da circa trenta elementi, di cui sei in prestito da altre corali del comune, ed è essenzialmente impegnato nell’animazione delle celebrazioni eucaristiche in occasione delle principali festività e di alcuni momenti “forti” dell’anno. E’ accompagnato, nelle esecuzioni, dall’organista  Francesco Panzeri. Il repertorio è composto quasi esclusivamente da canti liturgici e mottetti a voci miste adatti all’animazione delle Sante Messe.


Durante il 2008 abbiamo avuto l’onore di cantare con il coro francese di La Londe, in occasione di una visita dei nostri “gemellati” e, durante il 2009, unitamente agli altri cori del comune, abbiamo avviato una collaborazione con il Corpo Musicale di Galbiate che ci ha messi alla prova con la preparazione di una Messa piuttosto impegnativa scritta da Jacob de Haan, un autore contemporaneo proveniente dai Paesi Bassi.
Attualmente, nell’attesa che il nuovo oratorio sia pronto, le prove si svolgono presso la chiesetta dell’asilo il martedì sera alle ore 20.30. Dal 2010 abbiamo iniziato un corso di vocalità per poter affrontare con qualche fatica in meno lo studio dei brani musicali.

Certo sarebbe bello se fossimo più numerosi, così da poter ampliare il repertorio e spaziare in diversi generi musicali. Nel caso qualche appassionato volesse intraprendere questa esperienza può rivolgersi al parroco lasciando il proprio nominativo e un recapito, oppure si può presentare direttamente la sera della prova. Non è necessaria alcuna competenza specifica, basta la voglia di cantare!

 

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 29 Dicembre 2010 20:42)

 

Consiglio Parrocchiale Affari Economici

 
Il consiglio per gli affari economici è lo strumento di partecipazione per la cura pastorale dei beni e delle attività parrocchiali. E’ obbligatorio in ogni parrocchia, come aiuto al parroco per la sua responsabilità amministrativa ed è regolamentato dalle costituzioni sinodali che trattano l’amministrazione della parrocchia, oltre che dall’apposito regolamento diocesano.
 
Tra il consiglio pastorale ed il consiglio per gli affari economici vanno mantenuti stretti rapporti. In particolare:
a) un terzo dei suoi membri viene nominato su indicazione del consiglio pastorale, mentre glia altri due terzi vengono nominati direttamente dal parroco, sentiti gli altri presbiteri addetti alla parrocchia;
b) in generale l’opera del consiglio per gli affari economici deve iscriversi negli orientamenti tracciati dal consiglio pastorale, al quale renderà conto mediante una relazione annuale sul bilancio;
c) le scelte di natura economica che hanno un forte rilievo pastorale, la saggia determinazione di quali beni siano necessari alla vita futura della comunità, la decisione di alienare alcuni beni che fossero di aggravio per la loro gestione, esigono di acquisire un parere previo del consiglio pastorale parrocchiale.
3) il consiglio per gli affari economici è moralmente responsabile con il parroco davanti alla comunità parrocchiale del corretto e puntuale assolvimento di tutti gli adempimenti e delle obbligazioni che, per diritto canonico o norma civile, sono poste a capo della parrocchia.
 
I consiglieri devono distinguersi per integrità morale, essere attivamente inseriti nella vita parrocchiale, capaci di valutare le scelte economiche con spirito ecclesiale e competenza professionale. Non possono essere congiunti con il parroco fino al quarto grado di consanguineità o di affinità, né avere in essere rapporti economici con la parrocchia o ricoprire incarichi incompatibili con la loro funzione. Durano in carica cinque anni e non possono essere riconfermati per più di due mandati consecutivi, salvo espressa deroga del vicario episcopale di zona.
 
Il parroco non può presentare il rendiconto della parrocchia né inoltrare domanda di autorizzazione all’Ordinario diocesano per gli atti di amministrazione straordinaria senza allegare il parere del consiglio.
 
Sono attualmente in carica:
Panzeri Carlo
Corti Mara
Spreafico Biagio
Panzeri Anselmo
Tentori Attilio

Ultimo aggiornamento (Martedì 23 Marzo 2010 08:13)

 
Altri articoli...